SMITHSONITE - Carbonati

Acquista on line Smithsonite su gemmedalmondo.com

Scheda scientifica SMITHSONITE

ZnCO3

CLASSE MINERALOGICA: carbonato
GRUPPO:
dimetrico
SISTEMA:
trigonale (gruppo spaziale: R¯3c)
ABITO:
romboedrico e scalenoedrico con facce leggermente curvate; più comunemente si rinviene smithsonite botroidale o globulare
DUREZZA:
4,5-5,5
PESO SPECIFICO:
4,4
INDICE DI RIFRAZIONE:
nw=1,850 ne=1,625 (birifrangente)
COLORE:
bianco-grigiastro, verde, incolore, blu, bruno; più raramente giallo, rosa, pesca, rosso
LUCENTEZZA:
di solito da perlacea a resinosa, a volte vitrea
TRASPARENZA:
i cristalli sono da trasparenti a traslucidi
SFALDATURA:
perfetta romboedrica
STRISCIO:
polvere bianca
FRATTURA:
irregolare
GENESI:
si forma, in climi secchi, come prodotto d'alterazione di solfuri di zinco (sfalerite); si rinviene per questo nei livelli superiori dei giacimenti
GIACIMENTI:
i principali giacimenti sono in Namibia (Tsumeb) e Zambia (Broken Hill Mine), seguono quindi i giacimenti in Messico, USA, Polonia , Belgio, Siberia e nella nostra bella Sardegna
CENNI STORICI:
si usava già nel Medio Evo come minerale di zinco anche se solo nel XVIII secolo fu riconosciuto come carbonato di zinco; il nome deriva dal mineralogista inglese J. Smithson, fondatore dello Smithsonian Institution
ALTRE CARATTERISTICHE ED UTILIZZO:
spesso è mescolata a calamina, ha una varietà di colori ed una lucentezza del tutto particolare, reagisce all'acido cloridrico ad alta temperatura. Si utilizza per estrarre zinco (ne contiene fino al 52%), elemento di fondamentale importanza per l'industria, si usa infatti in leghe (es. ottoni), nei processi di galvanizzazione, in fili, tubi, lastre, come pigmento nelle vernici protettive, come catalizzatore nella raffinazione del petrolio, nell'industria cosmetica, farmaceutica ed in agricoltura (come antiparassitario

COMMENTO: ha una lucentezza particolare, l'abito è quasi sempre tipicamente botroidale, la durezza è relativamente alta (per essere un carbonato), la sfaldatura è perfetta, è attaccabile dall'acido cloridrico ad alta temperatura; l'insieme di queste caratteristiche consente di distinguere la smithsonite da altri minerali simili (emimorfite, Prehnite), consente inoltre a tale minerale di acquisire una notevole importanza nel collezionismo mineralogico

Photos are copyright free for non-commercial educational uses.
Just credit photos to R.Weller/Cochise College


VOTO:5

Altri Carbonati

ARAGONITE AZZURRITE CALCITE DOLOMITE
MALACHITE RODOCROSITE SIDERITE SMITHSONITE
ULEXITE
ENTRA - REGISTRATI

PROSSIMI EVENTI
Non ci sono eventi in programma per i prossimi mesi

ULTIME NEWS
Minerali.it anche su Facebook
>