OPALE AUSTRALIANO - Opali

Acquista on line Opale australiano su gemmedalmondo.com

Scheda scientifica OPALE AUSTRALIANO



COMMENTO: gli opali australiani sono gli opali più famosi al mondo. Sono ancora oggi i più ricercati ed apprezzati e quasi ogni turista di ritorno dall’Australia indossa degli orecchini, braccialetti, anelli o collane con opali australiani.
Vi sono diversi tipi di opale australiano, differenti per prezzo, colore, rarità e qualità. Gli opali australiani si possono suddividere in:
Opali neri: sono i più rari e costosi di tutti gli opali australiani. Sono stabili e generalmente si rinvengono con bande di vario colore in una matrice scura (nera, blu, bruna o grigia). Alcuni possono presentare il completo arcobaleno di colori mentre altri presentano solo delle intense tonalità di verde-bluastro.
Opali Boulder: si trovano di varie forme e colori on superfici lisce o smussate. L’opale in questo caso si rinviene come rivestimento di una matrice rocciosa (ironstone) e mostra il caratteristico arlecchinamento.
Opale nobile: questi opali mostrano una vasta gamma di colori (arlecchinamento) e sono di colore bianco, incolore o debolmente bluastro.
Doppiette: sono costituite da sottili sezioni di opale incollate ad una base nera di materiale artificiale o della roccia tipica dei boulder.
Triplette: sono costituite da tre materiali differenti incollati tipo sandwich. Una sezione sottile di prezioso opale è incollata ad una base scura. Nella parte superiore viene cementato un materiale incolore trasparente (ad esempio quarzo ialino) con una resina incolore. Una doppietta, che ha un contenuto di opali superiore, è decisamente più costosa di una tripletta.
Opale “comune”: è un’opale di qualità “non-gemma” che può racchiudere diverse varietà. La maggior parte di questi opali è opaca e non mostra arlecchinamento.


VOTO:9

Altri Opali

OPALE ANDINO OPALE AUSTRALIANO OPALE BRASILIANO OPALE DELLA TANZANIA
OPALE DELL'OREGON OPALE ETIOPE OPALE MESSICANO
ENTRA - REGISTRATI

PROSSIMI EVENTI
Non ci sono eventi in programma per i prossimi mesi

ULTIME NEWS
Minerali.it anche su Facebook
>