Minerali - Itinerari Mineralogici

Lago di Terranera

Paese:

Italia - Toscana - Isola d'Elba

Usciti da Portoazzurro, meraviglioso centro dell'isola, percorrendo in direzione Nord la strada per Rio nell'Elba si deve imboccare dopo poco tempo una delle strade sulla destra che portano al mare e a degli stabilimenti balneari.
Giunti in prossimità della spiaggia si imbocca un evidente sentierino che passando verso Nord attraverso la vegetazione lussuregiante della macchia mediterranea e un interessante scenario geologico, porta dopo alcune centinaia di metri alla spiaggia nera di Terranera.

Il colore della spiaggia, davvero insolito ed inaspettato, piuttosto cupo nelle giornate nuvolose si illumina di mille riverberi in pieno sole. Milioni di frammenti argentati accolgono gli intrepidi visitatori in vicinanza della ex-zona mineraria. L'arenile è accecante e maestoso.
Resti di antichi impianti di lavorazione fanno capolino sulle pareti rocciose.
Il secondo colore prevalente nell'area è il rosso ruggine, tipico delle rocce, dei terreni e degli scogli della zona.
In lontananza un affascinante verde smeraldo attira subito l'occhio, è il Laghetto di Terranera, piccolo specchio d'acqua dai colori supremi che offrono anche tonalità di blu di estrema bellezza; l'inclinazione del sole determina i cambiamenti delle tonalità e per chi ha tempo di rimanere a godersi una piacevolissima giornata di mare oltre che di esplorazione geologica, si consiglia di assaporare le diverse atmosfere nel corso della giornata.
Cercando con molta attenzione, all'occorenza solo di alcuni corpi rocciosi di interessante conformazione geologica, si troveranno anche goccie d'oro e stelle luccicanti in vari punti dell'area.

Da cosa sono dati tutti questi colori?

Lo sbriciolarsi dell'Ematite nella sua varietà micacea determina la presenza della spiaggia nera. Notissimo minerale di ferro, sfruttato fino a qualche decina di anni fa per ricavarne l'importante metallo ha fornito nell'isola anche bellissimi campioni da collezione.
I cristalli dorati e a volte perfettamenti cristallizzati sono invece di Pirite, altro minerale di ferro che ha dato campioni famosi in tutto il mondo.
Le tinte rossastre, sono infine dovute alla Limonite ed altri ossidi di ferro, derivanti dall'ossidazione dei due minerali precedentemente citati.


Visualizzazione ingrandita della mappa


Segnalato da Redazione Minerali.it
ENTRA - REGISTRATI

PROSSIMI EVENTI
Non ci sono eventi in programma per i prossimi mesi

ULTIME NEWS
Minerali.it anche su Facebook